Ricette con la tahina (tahin o tahini): 5 idee gustose oltre l’hummus

     

    Ricette con la tahina oltre l'hummus

     

    La più rinomata delle ricette con la tahina (tahin o tahini) è senza dubbio l’hummus, che convince sempre più italiani. Addirittura per tanti di noi l’ingrediente principale di questa salsa deliziosa, è la tahina; non i ceci! Creando così un vero paradosso semantico, in quanto la parola hummus in arabo significa ceci; perciò quando vi recherete in un paese di lingua araba, attenti a cosa ordinate al ristorante: non hummus ma “ḥummuṣ bi-ṭ-ṭaḥīna” ovvero “i ceci con la tahina”.
    Dopo questa doverosa precisazione, passiamo alle ricette: il titolo parla chiaro, ricette diverse dal “solito” hummus, ma nel caso voleste conoscere la mia collaudata e adorata ricetta dell’hummus, basta cliccare qui.

    Ricetta numero 1 Crema spalmabile dolce!

    Dopo simit e çay (la ciambella al sesamo venduta in ogni angolo della Turchia e che viene consumata con un bel bicchiere di tè caldo), forse l’altro duo più amato nella mezzaluna è quello costituito da Tahin-Pekmez: ovvero la tahina e il vincotto (o sapa/saba), facilissimo da preparare, non va nemmeno cotto!
    Oltre alla praticità, al suo attivo abbiamo la naturalezza (questi due prodotti non contengono nessun additivo, nessun addensante e non avendo subito delle grandi trasformazioni sono vicini al loro stato naturale) e una sorprendente bontà. Tant’è che rappresenta una valida alternativa alla classica crema spalmabile al cioccolato protagonista di colazioni o merende degli Italiani: non solo per la potenza del gusto ma soprattutto per le qualità dei nutrienti; non compro mai prodotti ricchi di grassi e zuccheri aggiunti, nonché di additivi; per capire cosa entrerà nel mio carrello della spesa, mi basta guardare la lunghezza della lista degli ingredienti; ecco perché voto senza alcun dubbio a favore della tahina e vincotto per addolcire la giornata.
    Ma attenti ad una cosa: anche se incredibilmente salutare, bisogna essere cauti nel loro consumo; non va dimenticato che sono ricchi comunque di grassi e zuccheri, benché presenti naturalmente.
    Per questa semplicissima ricetta di dolce spalmabile , dovreste mescolare 2-3 cucchiai di tahina con 1 cucchiaino da caffè di Pekmez o Vincotto (o miele, o sciroppo di agave o di acero ecc). Aggiustate il sapore a seconda dei vostri gusti (aggiungendo più tahina o più vincotto). Eccola pronta, ma per favore sul pane mettetene al massimo solo un cucchiaio!
    Oppure per un gusto ancora più carico potete aggiungere anche un cucchiaino di cacao magro: mi raccomando solo il cacao equo-solidale per noi.

     

    Ricetta numero 2 Sfiziose verdure al forno con salsa tahina

    verdure al forno con la tahina
    Cucinare le verdure al forno per me è una pratica molto ricorrente, in quanto nei mesi non estivi utilizzo il forno 2 volte a settimana per fare il pane. E quando accendo il forno cerco di cucinare il più possibile, di modo da
    sfruttare il calore generato e riciclare l’energia creata. Un forno moderno (classe A in poi) ha un efficiente sistema d’isolamento, perciò utilizza molta poca energia per mantenere il calore stabile all’interno. Per raggiungere la temperatura impostata, il consumo energetico subirà un picco (anche 800 w); ma dopo una lunga cottura, persino 1 ora e mezza alla stessa temperatura, si spenderanno complessivamente 1500 W (dunque solo 700 W per la cottura).
    Per il pane o la pizza occorrono temperature elevate, quindi per sfruttare il suddetto picco, vi consiglio di cuocere le verdure. Non otterrete solo un riciclo di energia, ma avrete anche del cibo salutare e pronto per tutta la settimana: forse più importante eliminerete l’acquisto dei piatti pronti e imballati, un costo non indifferente per il portafoglio e l’ambiente.
    Quindi lavate, sbucciate o mondate e tagliate (le dimensioni contano per la omogeneità della cottura) circa 1 kilo di verdure di stagione a piacere; quando state per preparare il condimento a base di tahina accendete il forno: le verdure per cuocere non necessitano di una temperatura precisa. Inseritele in una pirofila da forno abbastanza grande, precedentemente oleata o foderata con carta forno.
    Mescolate in una ciotola 100 ml di salsa tahina e il succo di mezzo limone, qualche cucchiaio di acqua (o latte vegetale o passata di pomodoro), con 1 cucchiaio di olio evo, 2 spicchi di aglio sminuzzati, sale e pepe qb, e le spezie del tipo più adatto alle verdure scelte: timo, basilico, maggiorana, rosmarino ecc.; volendo anche dei semi, come quelli di sesamo, o senape, papavero o altro.
    Versate il condimento sopra le verdure, mescolate (o lasciatelo solo sulla superficie) e infornate senza aspettare il raggiungimento della temperatura impostata (per fare il pane io lo regolo a 250°); fatele cuocere per 10-15 minuti con un coperchio specifico o una teglia appoggiata sopra. Levate il coperchio e continuate la cottura per altri 5-10 minuti, dopodiché sfornatele.
    Questa forse è una delle più gustose ricette con la tahina.
    Ora siete pronti a infornare il pane.
    Le verdure così cotte resistono in frigo 2-4 giorni: dipende dal tipo di verdura e dalla temperatura esterna. Di conseguenza la parte che pensate di non usare a breve, potete congelarla e riscaldare quando serve.

     

    Ricetta numero 3 – Basi vegan per le cheesecake, sia dolci che salate

    cheesecake vegana salata di fagioli neri avocado e cetrioli
    Una delle ricette con la tahina che adoro è proprio questa cheesecake salata; realizzata con le fette biscottate (magari non più freschissime),fagioli neri e una deliziosa salsa all’avocado. Vi ricordo che per questa ricetta potete utilizzare gli avocado congelati (il
    come è spiegato qui). La ricetta completa della cheesecake la trovate qui.

     

    Ricetta numero 4 – il Babaganush

    ricetta del babaganush
    Con “tanta forzatura” possiamo spiegarlo come un
    hummus di melanzane arrostite. Ma ormai sapete che senza i ceci, non si può chiamare in tal modo una salsa, solo perché realizzata usando la tahina. Il babaganush è provvidenziale per le serate estive, quando non vi va di mangiare qualcosa di cucinato per il caldo che fa. Però attenzione, il babaganush è delizioso, salutare ed è molto naturale, tuttavia non bisogna “perdere il controllo”: insieme ad un pezzo di pane croccante, diventa una vera e propria droga . Per la ricetta semplicissima e completa vedi qui.

    Ricetta numero 5 – Tahina e frutta cotta (al forno o in pentola)

    tahina e frutta cotta
    La frutta, specialmente quando è cotta contiene molti zuccheri e poche fibre; pertanto è in grado di aumentare la glicemia velocemente. Per bloccare questa crescita vertiginosa, basta abbinarci un po’ di grassi buoni, come la salsa tahina. La mia ricetta favorita per il connubio paradisiaco è quella della
    mela cotogna al forno con la tahina (vedi qui la ricetta completa); ma va benissimo anche con altra frutta cotta, tipo la mela cotta; oppure il dolce di zucca (ricetta facilissima da realizzare: tagliate a pezzi omogenei la zucca e cuoceteli con un poco di zucchero – per 500 g di zucca circa 30-50 grammi se siete a dieta -; 4 minuti in pentola a pressione dopo lo sfiato, oppure circa 12 minuti in una pentola normale).
    Vi avevo promesso 5 ricette con la tahina, ma ciò non significa che il suo potenziale sia giunto al termine: avremo l’occasione di approfondire l’argomento a breve; nel frattempo forse vi piacerebbe sapere anche che potete preparare la tahina a casa, molto facilmente:l’unica cosa di cui avete bisogno sono i semi di sesamo, una padella, qualche cucchiaio di olio di sesamo (o di oliva) e un potente robot da cucina; così da realizzarla ogni volta che ne avrete bisogno e senza spendere un capitale. Per la ricetta completa e le proprietà della tahina cliccate qui.

    Buon appetito e buona rivoluzione a tutti

     

    Potrebbe interessarti anche:

    Se ritieni importante il mio lavoro, il tuo supporto è fondamentale:
    una piccola donazione porterà avanti la Rivoluzione!
    Grazie

    Summary
    Ricette con la tahina (tahin o tahini): 5 idee gustose oltre l'hummus
    Article Name
    Ricette con la tahina (tahin o tahini): 5 idee gustose oltre l'hummus
    Description
    La tahina è un superfood che si presta a moltissime ricette gustose e sostenibili: ecco 5 proposte per sfruttare il suo grande potenziale
    Author
    Publisher Name
    CHE Food Revolution
    Publisher Logo